Startorì

Non limitare il tuo potenziale di shiatsuka

Sei milioni di italiani soffrono di sintomi da stress lavorativo, in pratica un lavoratore su cinque. A esserne più colpite sono soprattutto le donne. 

Frustrazione, ansia, depressione, insonnia, spossatezza, stress, cattivo umore sono solo alcuni dei campanelli d’allarme di persone ammalate di infelicità da lavoro. 

 

Nessuna figura professionale viene risparmiata. 

Tutti i lavoratori e tutti i settori sono fortemente a rischio. 

Solo un desolante 23% di lavoratori sorride una volta alla settimana. 

Una volta alla settimana! 

E tu, quante volte alla settimana sorridi al lavoro? Già. 

 

Lo so come ti senti. 

Ci sono passata anch’io. Ero così sopraffatta e schiacciata dalle insoddisfazioni che ho sfiorato il burnout. Mi sentivo perennemente stanca e spossata. Ho fatto cicli di trattamenti shiatsu per riprendere i miei livelli di energia normale. 

Non è servito. Se da un lato conducevo una vita sana, facevo stiramenti dei meridiani e mi facevo trattare dai miei amici shiatsuka, dall’altra la perdita di energia era tale che niente riusciva a compensare questo dispendio. Il giorno che sono arrivata alle lacrime, tanto era l’esaurimento che mi consumava, ho preso una decisione. 

 

E quella decisione ha cambiato tutta la mia vita. 

 

Ho deciso di fare il grande salto, perché la paura di ammalarmi di qualche malattia terribile, era più grande di qualsiasi altra paura. Sapevo che se avessi continuato a fare un lavoro che non mi dava nessun tipo di gratificazione, presto o tardi sarei finita all’ospedale. Oltre il danno, la beffa: avrei perso comunque il mio lavoro. Perché è così che funziona. Quando ti ammali diventi inutile al sistema. Allora meglio prendere iniziativa e uscire dallo schema prima di essere costretti dalle terribili circostanze.

 

Tu mi dirai: a me non capiterà, io so mantenere l’equilibrio. Anch’io credevo la stessa cosa, finché non ho realizzato che per me mantenere l’equilibrio significava essere perennemente tesa come una corda. Se mantenere l’equilibrio significa tener duro, allora quello non si chiama equilibrio. Si chiama sopravvivenza.

 

Io non volevo sopravvivere. Io volevo vivere la vita a pieni polmoni. Svegliarmi ogni lunedì felice che fosse un lunedì. 

 

A te è mai capitato nel tuo lavoro? Perché è esattamente questo che meriti anche tu: di svegliarti ogni lunedì felice che sia lunedì. 

 

<< Non sapevo bene cosa né come avrei fatto, ma ho deciso di fare il salto nel vuoto comunque.

L’unica cosa di cui ero certa è che avrei costruito una quotidianità che mi rendesse felice e serena e che al contempo mi facesse guadagnare con ciò che amo fare. >>

A differenza mia, il tuo potrebbe non essere un salto nel buio, perché tu hai la possibilità di scoprire ciò che ho imparato io

 

Questo ti darà la possibilità di pianificare attentamente e di attuare un cambiamento più morbido. 

Se hai sempre pensato che fosse impossibile una vita migliore di quella che fai adesso, questo è il mio contributo per te.

Meriti di vivere la vita dei tuoi sogni

Startorì

Se anche la tua vita oggi non è quella che vorresti e quella che meriti di vivere, ti capisco. Magari non detesti il tuo lavoro, ma di certo non ti entusiasma. Le tue giornate trascorrono in maniera identica. 

Non vedi l’ora di uscire dal lavoro, per andare a casa, cenare, svagarti un po’, meditare, per poi ricominciare tutto il giorno dopo. 

Sei stanco. Se pensi di essere stanco perché fai troppo, ti sbagli. Sei stanco perché fai cose che non fanno brillare il tuo Essere. 

Eppure, hai tra le mani un talento. Forse nemmeno te ne accorgi. Probabilmente ti sottovaluti. Come ho fatto io. Hai letteralmente un tesoro tra le mani, se solo credessi in te stesso. 

Tu hai la capacità di percepire con le tue mani quello che un’altra persona trasmette. Sei in grado di valutare lo stato energetico e di cambiare la vita ai tuoi ukè, ma trascorri la maggior parte del tuo tempo a fare un lavoro totalmente insignificante. 

Come puoi sprecare in questo modo il dono che ti è stato dato?

Riesco a leggerti nella mente

come non limitare le proprie convinzioni

So cosa ti sta passando per la testa in questo momento: come faccio ad arrivare alla fine del mese con lo shiatsu?

 

Bene, questa è una domanda giusta da porsi. 

 

Se hai paura di finire per strada e senza soldi vuol dire che non credi abbastanza nelle tue capacità di shiatsuka. A un livello più profondo non credi in te stesso e qualunque lavoro tu faccia agiresti esattamente come fai ora: limitandoti.

 

Accorgersi di questo è importante, perché il primo passo è la consapevolezza e noi dello shiatsu lo sappiamo bene. Ora hai la possibilità di lavorarci sopra. 

 

Probabilmente dai retta a quelli che ti dicono che di solo shiatsu non si vive. Ho ragione di credere che quelli che ti dicono questo sono quelli che non hanno nemmeno mai tentato a fare qualcosa. 

 

Perché dico questo? Perché sono le stesse opinioni alle quali ho dato corda anche io. Per anni. Ho sprecato tantissimo tempo a dare retta alle persone sbagliate, che non avevano alcuna competenza in materia. 

 

Eppure esistono persone che fanno dello shiatsu la loro professione e la loro fonte di reddito. 

 

La loro non è fortuna.

 

Semplicemente sono in possesso di informazioni che la maggior parte degli shiatsuka ignora. 

Le tre riflessioni

basta-convinzioni-limitanti

Ora tu mi dirai: Ok, io prendo il coraggio a due mani e mi do da fare, ma se poi fallisco? Gli altri cosa penseranno di me?

 

Lasciatelo dire: il miglior modo per fallire nella vita è rimanere bloccati dalla paura di ciò che penseranno gli altri. 

 

<< Ci sono tre riflessioni che puoi fare per renderti conto che ciò che dico è vero >>.

 

Ti sei mai reso conto che qualcuno troverà sempre da ridire qualunque cosa tu faccia? Quella  persona ti giudicherebbe comunque, tanto vale agire seguendo i tuoi principi e le tue aspirazioni.

 

In secondo luogo, la maggior parte delle persone non è interessata a noi e a ciò che facciamo. E’ una nostra proiezione ciò che temiamo di più. Rifletti un secondo. 

 

Tu stesso non ti interessi particolarmente alle azioni delle persone intorno a te. Se si tratta di persone alle quali vuoi bene cerchi di proteggerli e auguri loro la felicità, di certo non le giudichi per quello che decidono di fare. In verità, l’unica persona il cui giudizio temi sei proprio tu. Sei tu che costruisci i tuoi stessi ostacoli. 

 

E infine,

le opinioni non hanno il potere di ferire mortalmente nessuno. L’unico a farne i conti è il nostro orgoglio ferito, fine dei giochi.

E sappiamo bene che l’orgoglio ferito corrisponde anche a una grande crescita interiore, perché rafforza il nostro senso di umiltà. Ci aiuta a diventare persone migliori, che smettono di giudicare il prossimo e di dispensare opinioni non richieste. Ci aiuta a dare la giusta importanza alle opinioni altrui. Più che una ferita, diventa un grande alleato.

[Clicca Qui] La scelta è solo tua.

Vuoi ancora continuare a farti condizionare dagli altri o vuoi diventare una persona saggia che prende in mano la propria esistenza?

Che idee hai?

Startorì

Probabilmente penserai: eh, ma io non sono pronto, se solo le condizioni fossero migliori, se solo avessi più soldi da parte. 


La verità è che queste sono solo delle scuse che racconti a te stesso per non darti l’occasione di una vita migliore. 


Non esiste vento favorevole a chi non vuole salpare.


Non sarai mai pronto. Non ci saranno mai condizioni favorevoli. I soldi non saranno mai abbastanza per farti iniziare. Aspettare di sentirsi comodi per incamminarsi in una nuova sorprendente avventura verso una vita migliore è pura utopia.


Quello che posso assicurarti è che strada facendo ogni situazione nuova ti diventerà più familiare.


Potrai sempre tornare alla vita che stai facendo adesso, ma ti posso garantire che non lo vorrai più. 


La battaglia che devi vincere è solo interiore, tra te e te.


 Le cose non saranno mai perfette abbastanza per farti ottenere la vita che sogni. Quindi, muoviti! Rimboccati le maniche e agisci adesso. Non lasciare che la tua vita vada sprecata. Non limitare il tuo enorme potenziale.


Agisci. Non per dimostrarlo a me, ma per dimostrarlo a te stesso. Sei tu l’unico artefice della tua vita. Sei tu che dovrai raccogliere sia la sconfitta di aver perso l’opportunità sia la vittoria di aver compiuto un atto straordinario per te stesso. 


Ricordati che ciò che fai influenza inevitabilmente quelli intorno a te, la tua cerchia più stretta, nel bene e nel male. Vuoi essere d’esempio agli altri?

Scopri come puoi creare un'impresa partendo da Torì

Startorì

Come liberarti delle tue Convinzioni limitanti

Non è colpa tua se non ottieni dalla vita quello che meriti.

Startorì

Trovare il coraggio per uscire dalla massa

Per cultura ed insegnamento seguiamo una certa strada. Quanti trovano la meta?

startorì

Il tuo talento al servizio dei tuoi ukè

E' una formula matematica perfetta.

Regolamento e PrivacyChi Siamo  – Startorì è l’unico percorso di formazione in aula che ti fornisce gli strumenti e ti insegna il percorso per partire da Torì e diventare Impresa. 

Progetto di proprietà di tuweb. This site and the products and services offered on this site is in no way sponsored, affiliated, endorsed or administered by, or associated with, Facebook. Nor have they been reviewed tested or certified by Facebook. Facebook is a registered trademark of Facebook, Inc.

Ogni testo e contenuto del progetto Startorì è coperto da Copyright